Barche in acqua

0
151

Ci eravamo lasciati con il lancio del tesseramento per l’anno in corso con l’invito a rinnovare con sollecitudine l’adesione alla Classe. La cosa era importante non solo per ricevere la bottiglia e la maglietta , quanto piuttosto per verificare lo stato di salute della UACC, della bontà della scelta fatta e della possibilità di portare avanti la nostra politica.

C’è da dire che ci avete sorpresi e come Consiglio Direttivo sentiamo di dovervi ringraziare tutti quanti.

Alla data odierna alla UACC risultano iscritti ben 80 timonieri.

Territorialmente siamo così distribuiti.  MARCHE n° 34; TOSCANA n° 16; LAZIO n° 14; ABRUZZO n° 11; EMILIA ROMAGNA n° 4; LOMBARDIA n° 1.

Non tutti degli 80 amici avranno barche di ultima generazione, non tutti saranno organizzati per affrontare trasferte, ma quello che principalmente conta è riaffermare il piacere che si prova a navigare con un classe A Classico!

Dal punto di vista agonistico sarà cura dei vari responsabili di zona di organizzare manifestazioni locali e zonali, ma ci aspettiamo anche una convinta partecipazione alle quattro regate nazionali che ricordiamo sono le seguenti:

9/10 giugno        Circolo Velico Rio Pircio –  Bellaria Igea Marina

14/15 luglio        Associazione Velica Bracciano – Bracciano

1/2 settembre     Yacting Club Versilia – Forte dei Marmi

21/21 ottobre      Club Velico Trasimeno – Passignano sul Trasimeno

Regate nazionali che quest’anno con una ranking list stilata sui risultati dei quattro eventi sopra riportati assegnerà il titolo di campione nazionale 2018. A tal proposito questo è il regolamento della ranking list.

  1. Diritto di partecipazione.

Sono inclusi nella Ranking List esclusivamente i soci che hanno regolarizzato la propria posizione amministrativa nei confronti della UACC. Solo a partire dalla data di regolarizzazione al socio saranno conteggiati i punti validi per la determinazione della R.L.

  1. Punteggio.

Ogni singola prova delle 4 regate dà diritto di accumulare punti in classifica in base all’ordine di arrivo. Sarà utilizzato il sistema di punteggio minimo. Nella classifica finale saranno applicati un massimo di 2 scarti. Nella classifica finale, in caso di timonieri a pari punti, si considererà con migliore piazzamento quello che avrà soddisfatto le suddette priorità nell’ordine così elencato:

–          Maggior numero di migliori piazzamenti;

–          Miglior piazzamento negli scontri diretti;

–          Miglior piazzamento nell’ultima prova corsa.

Cari amici non resta molto altro da dire se non…preparate i carrelli che ci vediamo a Bellaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here